Cambio gomme
07/02/2008
Cambio gomme
Le migliori marche per la tua auto

Presso Il nostro service troverete professionisti specializzati che si occuperanno di un pit stop veloce e affidabile per il cambio dei vostri pneumatici, eseguendo
un controllo completo e accurato con convergenza, equilibratura e bilanciatura, utilizzando le tecnologie più avanzate e le migliori marche.


Nella nostra officina potrete ricevere anche servizi di assistenza ai freni , cambio e carico degli ammortizzatori oltre a vari accessori delle migliori qualità.
Non aspettate oltre, contattate il nostro centralino per un preventivo, chiedete consiglio ed assistenza alla nostra squadra di esperti meccanici.

I pneumatici sono il solo contatto fra il veicolo e la strada.


La sicurezza di guida è affidata ad una zona di contatto con la strada di dimensioni relativamente ridotte. E pertanto di primaria importanza che i pneumatici siano mantenuti costantemente in buone condizioni e che, venuto il tempo di sostituirli, siano rimpiazzati con un ricambio idoneo al tipo di veicolo.

I pneumatici montati come equipaggiamento originale sono stati scelti congiuntamente dai costruttori del veicolo e dei pneumatici tenendo in dovuta considerazione le prestazioni della vettura.

Pertanto si raccomanda di non variare la misura, la struttura, le indicazioni di carico e velocità senza richiedere il parere del costruttore dei pneumatici o del veicolo in quanto si dovranno valutare, oltre la sicurezza, il comportamento della vettura e gli ingombri richiesti per il montaggio.


Abbiamo una vasta scelta di pneumatici delle migliori marche, cerchi in lega originali del gruppo Volkswagen e molto altro.

 


Alcuni dei nostri partner

 

A proposito di pneumatici è bene ricordare che


Il Codice della Strada impone che su un stesso asse, i pneumatici siano:
- Della stessa marca.
- Della stessa dimensione
- Della stessa categoria d’utilizzo (es. : strada, neve etc............).
- Dello stesso indice di velocità.
- Dello stesso indice di carico.
- Omologati per il mercato europeo, cosa che è segnalata mediante la sigla (E) oppure (E1,2,3........).


I codici di riconoscimento.
Le caratteristiche fondamentali di un pneumatico, scritte usualmente con marcature di codici impressi a caldo
nella parte laterale dello stesso, sono:
Dimensioni fisiche
Caratteristiche prestazionali
Caratteristiche costruttive
L'ordine in cui tali caratteristiche vengono indicate è il seguente:T l / hl St d cM vM ScaD e N sono indicate a parte, mentre Sca non è sempre indicato.


Schema di riconoscimento
Con tali denominazioni, si vuole indicare in particolare:
T: Tipologia dello pneumatico (P = passenger, ovverosia per automobile)
l: Larghezza massima dello pneumatico, in condizioni di pressione e carico definite dalle norme (espressa in millimetri)
hl: Rapporto fra altezza e larghezza della sezione (da cui, tramite il primo, si può ricavare l'altezza). Più tale numero è basso, più la tenuta è migliore ma il comfort minore. Lo pneumatico si definisce ribassato quando tale rapporto è inferiore a 60, super-ribassato quando è inferiore a 45.
St: Struttura riguardante la disposizione delle tele (indicata con una lettera, può essere radiale (R) o diagonale (D))
d: Diametro del cerchione (in pollici)
cM: Massimo carico ammissibile sulla ruota (Kg); è un indice di cui, come esempio, seguono alcuni valori: 60= 250 Kg - 76= 400 Kg - 84= 500 Kg - 98= 750 Kg - 108= 1000 Kg - 118= 1320 Kg - 126= 1700 Kg
vM: Velocità massima ammissibile espressa tramite una lettera, più precisamente: Lettere da J-U : Velocità da 100 Km/h a 200 Km/h (con aumenti di 10 Km/h ogni lettera - la lettera 'O' non viene utilizzata) - Q 160 km/h - T: 190 km/h - H: 210 Km/h - V: 240 Km/h - W: 270 Km/h - Y: 300 Km/h - VR: oltre 210 Km/h (non specificata la massima) - ZR: oltre 240 Km/h (non specificata la massima)
Sca: Attitudine all´uso senza camera d´aria
D: espresso come xxyy, dove xx è la settimana e yy l'anno di costruzione.
N: Nome dello pneumatico, nella forma di un marchio depositato.
M+S: pneumatici comunemente definiti invernali (Mud and Snow)

Un esempio di una reale iscrizione potrebbe essere:
P195/55R16 85H interpretabile come:
P indica che trattasi di uno pneumatico per autovettura ("P" di passenger).
195 - la larghezza è di 195 mm.
55 - il rapporto dell'altezza con la larghezza è del 55% - di conseguenza l'altezza è 107 mm.
R - trattasi di pneumatico radiale.
16 - per cerchioni da 16 pollici.
85 - il peso massimo ammesso, in questo caso di 515 kg.
H - per velocità massima di 210 km/h (130 mph).


Durata dei pneumatici per auto e primo montaggio


I pneumatici invecchiano anche se non vengono usati o utilizzati occasionalmente.
Conseguenza dell'invecchiamento e la rottura del battistrada e del fianco, e viene accompagnata di solito dalla deformazione della carcassa.
Pneumatici datati vanno sottoposti al controllo di uno specialista per valutare il loro ulteriore utilizzo.
Pneumatici montati su caravan o carrelli per trasporto che rimangono fermi a lungo sono più esposti a rotture ed invecchiamento rispetto a coperture usate frequentemente.


In queste situazioni è consigliato togliere il peso e coprire le coperture in modo da proteggerle dalla luce diretta.
Particolare attenzione deve essere usata nel caso si voglia risparmiare i pneumatici datati , l'utilizzo deve essere effettuato con cautela e particolare cura.
Se regolarmente usate, le coperture sono soggette al naturale consumo causato dal rotolamento. La percorrenza totale varia a seconda della vettura, tipo di fondo stradale, stile di guida e altri fattori come il tipo di mescola con cui viene costruito il pneumatico.
Gli indicatori di usura sono delle piccole barrette di 1,6mm di altezza posti al centro del battistrada.
Sono designati da un'iscrizione “TWI” (Tread Wear Indicator) e evidenziati da un Bibendum su alcuni tipi di pneumatici.
I pneumatici devono essere cambiati imperativamente prima che l'altezza della gomma non raggiunga il livello di questo indicatore.
Nel caso contrario, siete in infrazione e la vostra sicurezza non è più assicurata (distanza di frenata allungata, rischio di perdita di controllo, in particolare su strada bagnata).
Consigliamo il rodaggio dei pneumatici nuovi percorrendo a velocità moderata durante i primi 200 chilometri.

I pneumatici nuovi sono ricoperti da un fine strato di paraffina che garantisce la protezione del pneumatico durante il trasporto e lo stoccaggio. Dopo 200 chilometri, il battistrada avrà consumato questo strato di paraffina e i pneumatici raggiungeranno un’aderenza ottimale.


Pressione di gonfiaggio dei pneumatici


Il pneumatico costituisce uno degli elementi fondamentali nel garantire la tua sicurezza di guida e deve rispondere a numerosi compiti, assicurare funzioni vitali quali ad esempio la sicurezza e le performance di guida, il chilometraggio e il consumo di carburante.
Pneumatici troppo gonfi o troppo sgonfi possono influenzare negativamente il livello di sicurezza degli stessi: è quindi importante mantenere la corretta pressione del vostro veicolo.
É importante ricordare che non esiste un livello di pressione di gonfiaggio suggerito. La corretta pressione è fornita dall'azienda automobilistica e può essere riscontrata sul manuale del veicolo.
I controlli sulla pressione di gonfiaggio andrebbero fatti solo a pneumatici freddi ossia quando non sono stati utilizzati per almeno un'ora oppure hanno percorso al massimo 2/3 chilometri.
Controlla la pressione dei pneumatici frequentemente (almeno una volta al mese) e sempre prima di viaggi lunghi.

 

Avvertenze
Il superamento dei valori indicate in tabella potrebbe mettere in pericolo la vita delle persone coinvolte

Modello                                                    
Sotto o uguale a T (190 km/h)  - Pressione 3,2
Uguale o superiore a H (210 km/h)  - Pressione 3,5
tutti POTENZIATI   - Pressione 3,5

 


Pressione della ruota di scorta
La pressione della ruota di scorta deve essere leggermente più alta del massimo valore usato per i pneumatici
montati sul veicolo.
Per pneumatici radiali:
da +0,2 a 0,3 bar

 

 

 

Alcune regole per mantenere in efficienza i vostri pneumatici
01 - la pressione deve essere controllata periodicamente sui pneumatici non surriscaldati (compreso il ruotino di scorta). È normale che pneumatici caldi, in seguito alla guida, aumentino la loro pressione sopra i valori indicati a pneumatici freddi.
02 - I pneumatici devono essere sostituiti quando si consumano fino agli indicatori di battistrada, anche se tali indicatori vengono raggiunti da solo una parte della copertura.
03 - Verificare periodicamente l'assetto della propria vettura.
04 - Controllare la bilanciatura dei pneumatici periodicamente e soprattutto quando si avvertono vibrazioni.
05 - Quando si fora un Pneumatico è necessario controllare anche all'interno della copertura.
06 - Non parcheggiare su chiazze d'olio o solventi che possono danneggiare il Pneumatico.
07 - Guidare in osservanza degli indici di carico e di velocità.
08 - Coperture invernali o da neve devono essere montati con un treno completo.
09 - Il vostro stile di guida e la vostra velocità influiscono direttamente sulla durata dei pneumatici.
10 - Fate controllare periodicamente le condizioni generali degli pneumatici da un rivenditore di fiducia o dal nostro staff.

Gionata Biagioli

In Evidenza
20/02/2008
News

Attivo il nuovo ed esclusivo servizio di Biagioli Carservice per la prenotazione online di appuntamenti.

News
21/02/2008
News

Da oggi organizzare Il SERVICE per la tua automobile non è più un problema.

 

Contatti: 335779
AGG.: 30/05/2010
NaNpx; border:1px solid #eeeeee; background:#f5f5f5;' id='banneralt'>

Biagioli

  • Valid XHTML 1.0 Strict
  • Valid CSS
  • Level A conformance icon, 
						  W3C-WAI User Agent Accessibility Guidelines 1.0
info@biagiolicarservice.it